Ricerca personalizzata

Il piumaggio

Il piumaggio Ŕ costituito da un insieme di piume e penne, disposte secondo un preciso ordine, deve essere generalmente il pi¨ composto possibile, completo e uniforme, alla vista deve apparire liscio e armonioso. La disposizione delle penne e delle piume dovrebbe apparire ordinata in modo tale che ogni piuma e ogni penna venga ricoperta da un altra, come possono apparire le tegole di un tetto ben ordinate e disposte.

 Le ali e la coda non devono presentarsi rovinate, ma anche queste complete in ogni loro parte. Gabbie non adatte sono spesso causa della presenza di una coda sporca o di ali rovinate.

Nell'allevamento dei canarini sono da considerare difetti del piumaggio le seguenti caratteristiche (verranno elencate ele pi¨ importanti), che porteranno allo scarto dell'esemplare per eventuali mostre o addirittura da futuri accoppiamenti in selezione:

  • piumaggio troppo gonfio sui fianchi, piume ciliari troppo folte e sporgenti;

  • piumaggio troppo folto che porta alla fuoriuscita tra le penne di piume  in eccesso (sintomo di una brinatura eccessiva), e quindi ad una perdita di compattezza di tutto il mantello;

  • piumaggio eccessivamente corto, stretto (provocato da un piumaggio eccessivamente intenso);

  • piumaggio non completo, parziale muta di remiganti o timoniere (l'esemplare deve essere messo a riposo in modo che possa completare regolarmente la muta e non deve essere portato in mostra);

  • piumaggio rialzato all'altezza del petto o della gola, anche questo fa perdere omogeneitÓ e uniformitÓ alla distribuzione del piumaggio stesso;

  • piumaggio in genere scomposto e non ordinato;

  • penne che coprono il codrione, cadenti sui lati;

  • penne della coda divaricate (in modo simile a quelle di una rondine);

  • remiganti (penne delle ali) non in linea con il resto del corpo;

  • remiganti che tendono ad incrociarsi.

 

Torna all'elenco degli articoli

Copyright © ornitologia.difossombrone.it tutti i diritti sono riservati